Nell'uso più semplice Le voci fattura costituiscono il modo più veloce per compilare una fattura e più in generale qualsiasi documento: anzichè scrivere la descrizione per intero ogni volta, è utile memorizzare le varie diciture utilizzate e successivamente richiamarle, con un notevole risparmio di tempo.

Dal punto di vista tecnico, si comportano come gli articoli di magazzino: si assegna un codice e una descrizione e poi possono essere richiamate velocemente in fattura. 

Un'altro vantaggio che le voci di fattura hanno, come anche gli articoli di magazzino, è la possibilità di assegnare ad ogni voce un relativo conto di prima nota, in modo da far confluire l'importo della voce in fattura nel relativo conto di prima nota.

 

Ad esempio, supponiamo di dover emettere una fattura che abbia tra le altre la voce Manodopera. Se non si specifica nulla, il valore della fattura corrispondente alla manodopera confluisce nel conto generico Ricavi. Invece se alla voce di fattura Manodopera viene associato il conto di primanota Prestazioni, il valore della fattura corrispodente verrà confluito nel conto Prestazioni.

 

Come procedere: l'accesso alla tabella Voci fattura è possibile da:

  • Contabilità >> Tabelle contabili
  • Documenti >> Tabelle documenti

 

La maschera delle voci fattura si presente in questo modo:

La barra di navigazione consente di effettuare le seguenti operazioni:

datanavigator

 

 

voci fattura dettaglio

In evidenza ci sono:

  • Codice
  • Descrizione
  • Iva predefinita da proporre in fattura automaticamente
  • Unità di misura
  • Conto: Costo: specificare il conto di prima nota dove far confluire il valore della fattura, quando trattasi di fattura di acquisto
  • Conto: Ricavo: specificare il conto di prima nota dove far confluire il valore della fattura, quando trattasi di fattura emessa

 

 

Selezionare la sezione Elenco sul lato sinistro.

tab elenco scheda

La visualizzazione elenco si presenta con la barra elenco che consente di effettuare le seguenti operazioni:

barra elenco