Facile Manager

Documentazione

Cerca nella documentazione

Cerca per argomenti, esempio: listini, fatture, ddt, ... oppure consulta la documentazione attraverso l'indice dei contenuti.

Torna all'indiceTorna all'indice

 

Gestionale Magazzino fatturazione contabilità

Stai visualizzando la documentazione del gestionale Facile Manager
Per ogni richiesta di informazione, domande o per richiedere il dimostrativo non esitate a contattarci.
Gestionale Facile Manager: scegli la versione che meglio si adatta alle tue esigenze

Cespiti e beni ammortizzabili - per iniziare

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

La gestione dei cespiti e dei beni ammortizzabili consente la gestione anagrafica dei cespiti e dei beni ammortizzabili, la registrazione e gestione degli ammoramenti annui, e la registrazione delle operazioni straordinarie: rivalutazione, dismissione, manutenzione e vendita. È prevista la stampa del registro dei cespiti e beni ammortizzabili secondo la normativa fiscale.

 

Per la corretta gestione dei cespiti e beni ammortizzabili, sia i cespiti beni materiali (fabbricati, attrezzature, ecc...) che i cespiti immateriali (spese di impiano, spese di avviamento, ecc...), procedere in questo modo (attraverso la voce Cespiti presente nel menu di Contabilità):

  • Visionare, modificare, aggiungere le categorie dei beni ammortizzabili: attraverso le categorie i cespiti vengono raggruppati e catalogati. 
  • Inserire e/o modificare il singolo cespite.

 

Nella scheda della categoria cespiti, è presente la voce coefficiente, che non è altro che il riferimento alla tabella ministeriale che prevede la percentuale di ammortamento in base alla tipologia di cespite e al settore di attivitià. La percentuale proposta potrà essere poi modificata nella scheda del cespite e anche nel momento stesso del calcolo dell'ammortamento.

Nella scheda del cespite, si potrà:

  • associare un codice per identificare in maniera univoca il bene
  • descrivere il bene e specificare l'ubicazione
  • associare la categoria
  • confermare e/o modificare la percentuale di ammortamento
  • consentire la gestione e l'inserimento storico: questo consente l'archiviazione nel gestione di tutti quei cespiti che al momento sono stati già ammortizzati e quindi non più soggetti ad ammortamento nel momento in cui si usa il gestionale. L'inserimento storico, consentirà comunque di riprendere tutti i cespiti e produrre un unico e aggiornato registro dei cespiti

Le operazioni previste sui cespiti sono le seguenti:

  • acquisto
  • ammortamento: se la gestione storica è disattivata, la registrazione di prima nota viene effettuata automaticamente, e in fase di generazione del bilancio è possibile generare tutti gli ammortamenti dell'anno automaticamente
  • rivalutazione
  • manutenzione
  • dismissione
  • vendita

Il gestionale utilizza un algoritmo di valutazione ed esclusione di alcune operazioni in determinati scenari, per ridurre le possibilità di errore dell'utente: ad esempio una volta registrato l'acquisto, questo tipo di operazione non potrà essere più effettuata, oppure, ad esempio, viene impedito l'inserimento di più operazioni di ammortamento per lo stesso cespite nello stesso anno.

 

La gestione dei cespiti si conclude con la stampa del registro dei cespiti, che potrà essere effettuata in modo sintetico (solo con i valori di riepilogo) o analitico (con l'elenco dei movimenti dell'anno). Ad ogni modo i report sottostanti al registro sono modificabili attraverso il personalizzatore delle stampe, così come tutte le stampe del gestionale.

 

stralcio registro cespiti

Prosegui con:

Incasso e pagamenti da scadenziario

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Dallo scadenziario è possibile, selezionando le scadenze o rate desiderate, procedere velocemente all'incasso e al pagamento. Per procedere, filtrare e selezionare le rate interessate all'incasso o al pagamento, ad esempio, nella maschera seguente sono state selezionate per il pagamento nr. 2 fatture ricevute:

scadenziario incasso pagamento

Dopo la selezione del fatture si procede al pagamento attraverso il bottone evidenziato:

barra comandi scadenziario incassa paga

e si apre la seguente maschera:

incasso pagamento scadenziario

Qui si potrà indicare la data del pagamento, l'operazione di prima nota da utilizzare per la registrazione contabile (le operazioni di prima nota si possono creare e modificare attraverso la relativa tabella). È possibile selezionare solo operazioni di prima nota che hanno come conto predefinto una risorsa di liquidità: cassa, banca, ecc...

Viene, inoltroe mostrato, il totale delle rate in pagamento. Qui è possibile inserire eventuali spese aggiuntive, causate magari dalla tipologia di pagamento, come le spese bancarie, ed un eventuale abbuono, cioè quell'importo di solito di pochi centesimi che non sono stati pagati, per questioni di arrotondamento. Nel caso l'importo pagato sia stato inferiore a quello dato dalla somma delle rate selezionate, si può correggere ed inserire l'importo realmente pagato: il gestionale procede alla chiusura delle rate in ragione dell'importo effetivamento inserito, ma chiedendo come trattare la differenza, secondo il seguente schema:

incasso pagamento differenza

Quindi la differenza, tra l'importo totale delle rate selezionate, e l'importo effettivamente pagato, potrà essere selezionato come:

  • Nuova rata da creare per la sola differenza non pagata
  • Trattare tutta la differenza non pagata come sconto/abbuono
  • Correggere l'importo, perchè è stato un errore di battitura

Gestione stato ricevute bancarie

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Se si è adottata la gestione avanzata delle ricevute bancarie, il cambio dello stato delle ri.ba. consente di passare da uno stato ad un altro secondo il seguente schema:

  • Una ricevuta bancaria con stato In portafoglio può essere portato allo stato Aperta: significa che non sarà più emessa una riba, e dovrà essere gestita come una scadenza normale soggetta alla normale procedura di incasso
  • Una ricevuta bancaria Insoluta potrà essere portata in:
    • Stato Aperta: dovrà essere gestita come una scadenza normale soggetta alla normale procedura di incasso
    • Stato In Portafoglio: si potrà emettere di nuovo una nuova ricevuta bancaria da presentare in banca
  • Una ricevuta bancaria con stato Aperta potrà essere portato allo stato In portafoglio: si potrà emettere di nuovo una nuova ricevuta bancaria da presentare in banca

Il tutto viene gestito dalla seguente maschera, che obbliga a scelte predeterminate in funzione dello stato iniziale della scadenza selezionata:

cambia stato ricevuta bancaria

Tutti i cambi di stato richiedono la selezione della relativa operazione contabile, in quanto vengono create automaticamente le scritture contabili in prima nota.

Emissione ricevute bancarie (Ri.Ba.)

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Dallo scadenziario è possibile generare le ricevute bancarie da presentare in banca per l'incasso. È possibile gestire il flusso delle ricevute bancarie in due modalità:

  • Modalità semplice
  • Modalità avanzata

La differenza consiste in: nella modalità semplice, una scadenza di tipo ricevuta bancaria, nel momento in cui viene creata assume lo stato Aperta, e tale rimane fino all'incasso (al saldo). Non ci sono registrazioni in contabilità al di fuori della fattura e dell'incasso reale della scadenza.

Nella gestione avanzata al momento della generazione della scadenza, questa assume lo stato In portafoglio (con la contestuale registrazione contabile); al momento della presentazione della ricevuta bancaria in banca, la scadenza assume lo stato All'incasso (con la contestuale registrazione contabile); al momento dell'incasso, la scadenza assume lo stato Saldata (con contestuale registrazione contabile); se la ricevuta bancaria diventa insoluta, la scadenza assume lo stato Insoluto (con contestuale registrazione contabile).

In caso di insoluto, poi la scadenza potrà essere riprensentata, cambiandone lo stato da Insoluto a In portafoglio, oppure trasformata in scadenza semplice da gestire normalmente.

 

Per procedere alla generazione delle ricevute bancarie, procedere in questo modo: dallo scadenziario attivare la gestione delle Ri.Ba, selezionare le scadenze desiderate,

scadenze gestione ri ba

 

e premere il pulsante Genera Ri.Ba.: si apre la seguente maschera:

generazione ri.ba

dove si potrà:

  • Raggruppare effetti: raggruppare in un'unica ricevuta bancaria, le scadenze dello stesso soggetto con la stessa scadenza
  • Contabilizzare effetti: creare automaticamente le scritture contabili in prima nota: solo nella gestione avanzata, previa configurazione delle operazioni contabili interessate
  • Operazione effetti all'incasso: nelle tabelle contabili >> Operazioni prima nota creare/modificare l'operazione contabile con la quale sarà registrata in prima nota: è necessario che l'operazione contabile preveda un conto di tipo Effetti all'incasso
  • Totale Ri.Ba

Al termine della generazione per le ricevute bancarie gestite in modalità semplice non ci sarà nessuna scrittura contabile e le scadenze rimarranno in stato Aperta. Nella gestione avanzata, quando si usa la contabilizzazione degli effetti, ci saranno le scritture contabili e le scadenze passeranno allo stato All'incasso.

 

Il passo successivo è la presentazione in banca delle ricevute bancarie, creando il relativo file di interscambio. Procedere in questo modo:

 dallo scadenziario passare alla gestione Effetti:

scadenziario effetti

Nella gestione effetti, sono visibili:

  • Un filtro per selezionare gli effetti: Aperti, Saldati, All'incasso, Insoluti, Insoluti gestiti (cioè quelli insoluti le cui scadenze sono state ripresentate o incassate), o tutte
  • Banca dove presentare gli effetti 
  • Data di presentazione

La seguente barra comandi

barra comandi effetti

i comandi disponibili sono:

  • Selezione degli effetti da gestire
  • Deselezione degli efffeti da gestire
  • Genera file Ri.Ba: crea il file da caricare sul portale della Banca (è necessario anche che i soggetti, nella sezione Dati clienti, abbiano impostata la propria banca di appoggio)
  • Incassa Effetti e storno incasso effetti: apre la maschera di incasso degli effetti selezionati (gli effetti devono essere nello stato All'incasso, il cestino consente di eliminare l'incasso (gli effetti selezionati devono essere nello stato Saldato)
  • Insoluto Ri.Ba. e storno insoluto ri.ba.: apre la maschera di assegnazione dello stato di insoluto ri.ba. (nella gestione avanzata con conseguente registrazione contabile),
  • Elimina effetti: l'eliminazione degli effetti, riporta le scadenze collegate nello stato originario

Il video mostra la gestione delle ricevute bancarie, con la presentazione in banca, l'incasso e l'eventuale insoluto

 

 

 

 

Prosegui con:

 

Gestionale Magazzino fatturazione contabilità

Stai visualizzando la documentazione del gestionale Facile Manager
Per ogni richiesta di informazione, domande o per richiedere il dimostrativo non esitate a contattarci.
Gestionale Facile Manager: scegli la versione che meglio si adatta alle tue esigenze

 

Gestionale Magazzino fatturazione contabilità

Gestionale Facile Manager: scegli la versione che meglio si adatta alle tue esigenze
Per ogni richiesta di informazione, domande o per richiedere il dimostrativo non esitate a contattarci.

Working Hours

Lunedi - Venerdi
09.00-13.00 / 16.30-19.30

Iscrizione newsletter

Ho letto e accetto la Informativa sulla privacy. L'iscrizione potrà essere cancellata in ogni momento.

Abilita il javascript per inviare questo modulo