Il carico dei lotti o delle matricole avviene durante l'inserimento dell'articolo nel corpo del documento, dopo l'inserimento delle quantità, oppure su pressione del bottone lotti in basso all'elenco degli articoli, se

  • Se trattasi di documento di carico o di acquisto
  • Se sull'articolo è abilitata la gestione lotti

 

 documento carico lotto

Quindi occorrerà specificare fino alla concorrenza della quantità indicata l'elenco dei lotti che la compongono. Nel caso di uso dei lotti per gestire le matricole è possibile creare tante righe quante sono le quantità, e prepopolare le righe dei lotti con i valori di default e  tranne per il numero del lotto, che sarà la matricola, in modo da velocizzarne l'inserimento attraverso il pulsante 'Un lotto per riga'; mentre il pulsante 'Una riga per tutto' consente di creare un'unica riga per il totale delle quantità dei lotti

Ogni riga lotto è composto da:

  • Codice a barre: deve essere già presente nella scheda anagrafica dell'articolo
  • Sscc: dato specifico del lotto
  • Codice del lotto: codice univoco del lotto o della matricola
  • Scadenza: scadenza del lotto
  • Quantità: quantità del lotto
  • Quantità scaricata: riporta la quantità eventualmente gia scaricata
  • Note: eventualmente delle note sul lotto

La somma delle quantità delle righe lotto deve coincidere con la quantità specificata nella riga articolo del corpo documento.

Il pulsante Generazione lotti automatica , se è abilita in impostazioni archivio >> Magazzino, consente di creare automaticamente i codici del lotto.