In questo aggiornamento le principali novità riguardano i documenti, la contabilità, gli articoli di magazzino, i listini, gli ordini.

Facile Gestionale Magazzino Fatturazione E-commerce

Release 2020.06.753

Miglioramento

  • Nei modelli di documento, che regolano l'emissione dei documenti (fatture, ddt, ordini, ecc...), è stato aggiunto un terzo modello di stampa: il primo modello è il principale, il secondo modello viene utilizzato in alternativa al principale attraverso il pulsante Quickprint in alto a destra sopra l'elenco dei documenti, il terzo modello viene utilizzato per definire il modello riservato ai soggetti nella cui scheda è selezionato l'uso di un modello riservato
  • Ora gli ordini a clienti o a fornitori, attraverso il loro stato (da ordinare, ordinato, consegnare, evaso, ecc...) possono avere un report personalizzato di stampa e relativo testo di accompagnamento nella mail che sovrascrive il report di stampa predefinito dell'ordine (vedere la tabella Tabelle documenti >> Stati ordine)
  • Bilancio contabile: il bilancio contabile è stato rivisitato nella forma, con una stesura più gradevole e contemporaneamente, se necessario, può rilevare automaticamente le rimanenze di magazzino, i ratei e i risconti (evitando la rilevazione con manuali operazioni di prima nota). La rilevazione dei ratei e dei risconti è possibile se durante l'operatività quotidiana, nelle fatture e/o nelle operazioni di prima nota, si compila adeguatamente il campo 'Anno di competenza'
  • Nella fattura elettronica, nella sezione Altri dati, è possibile specificare se valorizzare il campo Bollo virtuale, quando non si intende ribaltare il valore del bollo sul cliente finale: mentre, infatti, l'inserimento delle spese di bollo in fattura nella sezione Spese e scadenze, scatena automaticamente la valorizzazione del campo Bollo virtuale.
  • Scadenziario: inserita la colonna Zona commerciale (nascosta come impostazione predefinita)
  • Documenti: inserita la colonna Zona commerciale (nascosta come impostazione predefinita)
  • Listini: aggiunta di un nuovo metodo di calcolo per i listini ad aggiornamento automatico: Ultimo costo con sconti: a differenza dell'ultimo costo semplice, la generazione del valore di listino  evita di inserire il valore netto di costo, inserendo invece il valore lordo e i relativi sconti (ad esempio nel caso di valore di listino 100 € con il 50% di sconto, non inserisce €50, cioè il netto, ma esattamente 100€ e nel campo sconto 50%)
  • Quantità minima e multipli di acquisto: è possibile impostare sull'articolo il quantitativo minimo (nel gestionale non è vincolante, nel negozio on line lo è) e i multipli di acquisto (utilizzabile solo nel negozio on line)
  • Possibilità di storicizzare le esistenze di magazzino ad una data (preferibilmente ad inizio anno): normalmente non c'è bisogno di creare i saldi di fine anno delle esistenze degli articoli, perchè il gestionale è in grado di rilevare l'inventario in qualsiasi data richiesta. Ma per ovvie ragioni può essere utile creare il saldo di chiusura a fine anno e contemporaneamente creare il saldo di apertura all'inizio dell'anno. In questo modo nella visualizzazione dei movimenti articoli è possibile conoscerne la situazione senza necessariamente dover filtrare i movimenti dall'inizio dell'attività